Appartamento a Firenze in Oltrarno per affitto turistico

Un bellissimo appartamento nell'Oltrarno di Firenze

Il nostro Oltrarno Guest House, nel centro storico di Firenze, si trova al secondo piano di una antica casa fiorentina del XVII secolo.

Questo delizioso appartamento misura 50 mq ed è completamente restaurato e rinnovato di recente e può ospitare comodamente da 2 a 4 persone. L’appartamento è composto da un’ampia zona living, con soggiorno open-space e cucina a vista, camera da letto matrimoniale, grazioso bagno finestrato. Alcuni ambienti affacciano sull’antica corte condominiale, per cui risultano particolarmente tranquilli e silenziosi.

Nel soggiorno trova posto un comodo divano letto matrimoniale (140 x 200 cm), angolo conversazione con piccola biblioteca turistica, TV color LCD con lettore cd/dvd (film e music cd in dotazione) e connessione ad internet WiFi. È dotato di condizionatore a regolazione autonoma.

La cucina, moderna e razionale, è dotata di ogni confort (piano cottura 4 fuochi, forno elettrico, frigo/freazer, macchina per caffè elettrica, macchina per caffè americano, toaster, bollitore per the/tisane) ed è perfettamente attrezzata con stoviglie, set pentole, posate e quant’altro necessario per rendere il soggiorno comodo e piacevole. In più al Vs. arrivo troverete una dotazione di base disponibile gratuitamente (caffè, the, zucchero, sale, olio, aceto, spezie) che vi permetterà di dedicarvi subito alla scoperta della città senza la noia di dover correre a fare acquisti.

La camera da letto, che prospetta sui giardini tergali ed offre un bel panorama sul verde cittadino, è luminosa e soleggiata, e risulta particolarmente tranquilla perché lontana dal traffico.

E’ dotata di un romantico letto a baldacchino in ferro battuto con cortine in mussola di cotone, armadio in stile arte povera, comò di gusto Liberty con specchiera ottocentesca in noce. E’ presente un condizionatore con regolazione autonoma.

Listino prezzi

Photogallery dell'appartamento

Le immagini dell'Oltrarno

English version:

  • Foto F. Pagliai ©